Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Statale Igea - Bellaria Igea Marina (RN)
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
IGEA
Via Nicol˛ Zeno, 21 - 47814 Bellaria Igea Marina (RN) - Tel. 0541 343980 - Fax 0541 343990
E-mail: rnic81500g@istruzione.it - PEC: rnic81500g@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo Statale Igea - Bellaria Igea Marina (RN)
Istituto Comprensivo Statale Igea - Bellaria Igea Marina (RN)
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
IGEA
Emergenza Coronavirus

 

 

 


 

Il Decreto del PCM del 26 aprile 

> Il testo del decreto

Le ultime Ordinanze della Regione ER

>Ordinanza Regionale n. 74 del 30 aprile

>Delibera Giunta ER n. 363 20 aprile


Raccolta delle disposizioni in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 e Testo coordinato delle ordinanze di protezione civile.
A cura del Servizio del contenzioso - Ufficio del Vice Capo del Dipartimento
Aggiornato al 24.03.2020

> Il testo coordinato


Il Decreto del PCM del 11 marzo che sospende fino al 25 marzo le attività commerciali al dettaglio in tutta Italia

> Il testo del decreto


Il Decreto del PCM del 9 marzo che estende a tutto il territorio nazionale le misure dell'art. 1 del DPCM 8 marzo 2020

> Il testo del decreto


Il Decreto del PCM del 8 marzo che prolunga al 3 aprile la sospensione delle attività didattiche e ridefinisce le zone d'intervento

Una sintesi delle misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e in alcune province tra le quali Rimini contenute nel decreto e che riguardano da vicino la scuola

  • evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata ed in uscita dai territori su menzionati, salvo che per comprovate esigenze lavorative o di salute; è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;
  • sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato;
  • sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia, le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, la frequenza delle attività di formazione superiore, comprese le Università e gli Istituti del settore AFAM; sono altresì sospese le riunioni degli organi collegiali in presenza;
  • si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie.
  • i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche, modalità di didattica a distanza che tengano conto anche delle esigenze degli studenti con disabilità;
  • sono sospesi: i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate ed uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
  • la modalità di lavoro agile può essere applicata da tutti i datori di lavoro, nell’ambito del rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza di accordi individuali previsti dalla vigente normativa;
  • qualora sia possibile, si raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione di periodi di congedo ordinario o di ferie;
  • nei servizi educativi per l’infanzia, nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle università e negli uffici delle restanti pubbliche amministrazioni, sono esposte le informazioni di prevenzione igienico sanitarie di cui all’allegato 1 al decreto;
  • nelle pubbliche amministrazioni ed in tutti i locali aperti al pubblico sono messi a disposizione liquidi disinfettanti per l’igiene delle mani.

Le disposizioni del decreto sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

Le misure igienico-sanitarie all'allegato 1:

a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

f) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attivita' sportiva;

g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Come i precedenti, il DPCM dispone che chiunque, a partire dal quattordicesimo giorno antecedente la data di pubblicazione in GU del DPCM  abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, deve comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta.

> Il comunicato del Governo

> Il testo del decreto


Comunicazione Regione E.R. - Coronavirus possibile spostarsi per motivi di lavoro

> La nota dell'Ufficio Scolastico Regionale del 8/3/2020


Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Istruzioni operative nella Nota 279 del 8 marzo 2020

Prime indicazioni essenziali di applicazione del DPCM 8 marzo 2020

> La nota ministeriale


Coronavirus, pubblicata la Nota prot. 278 del 6 marzo 2020 per le scuole con la sintesi delle misure e le indicazioni operative

Sul sito del Ministero dell’Istruzione è da oggi disponibile la nota per le scuole con la sintesi delle misure prese nel campo dell’istruzione per la gestione dell’emergenza coronavirus e le relative indicazioni operative. Dal lavoro agile, alle riunioni degli organi collegiali, la circolare illustra le disposizioni del governo e fornisce chiarimenti per dirigenti e personale.

Il testo si apre con un ringraziamento a “tutti coloro che stanno andando oltre ogni obbligo e ogni dovere, svolgendo il loro servizio al Paese con dedizione, spirito di iniziativa, competenza”. Amministrazione, dirigenti scolastici, docenti, personale educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario, studenti, organizzazioni sindacali, associazioni, mondo imprenditoriale “stanno, ognuno, facendo la propria parte dimostrando una spesso misconosciuta, ma preziosa, capacità di reagire all’emergenza”, si legge in apertura della nota.

La validità dell’anno scolastico, le attività di apprendimento a distanza, le prove Invalsi e le Olimpiadi e gare degli studenti. Sono alcuni dei temi su cui la nota orienta le istituzioni scolastiche su come comportarsi nelle prossime settimane. Fra gli altri argomenti, la formazione del personale e i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

> La nota ministeriale


Ministero della salute. FAQ - Covid-19, domande e risposte

>Il sito con le FAQ del Ministero della salute


ll Decreto del PCM del 4 marzo che estende  al 15 marzo la sospensione delle attività didattiche [non ha più effetto per DPCM 8/3/2020]

>Il testo del decreto


ll Decreto del PCM del 1 marzo che definisce le zone rossa e gialla e stabilisce le misure d'intervento nazionali [non ha più effetto per DPCM 8/3/2020]

>Il testo del decreto


 


Documenti allegati:

Permalink: Emergenza CoronavirusData di pubblicazione: 06/03/2020
Tag: Emergenza CoronavirusData ultima modifica: 03/05/2020 21:02:02
Visualizzazioni: 568 
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 1498
N. visitatori: 822799